Si concludono dopo sei anni le Messe celebrate per gli omosessuali nel centrale quartiere londinese di Soho. Nichols: ma continua la loro cura pastorale. La chiesa di Nostra Signora dell’Assunzione a Warwick Street sarà data all’Ordinariato di Nostra Signora di Walsingham

L’arcivescovo cattolico di Westminster, Vincent Nichols (nella foto con Benedetto XVI), ha annunciato oggi in un comunicato la chiusura dopo sei anni delle Messe celebrate per le persone omosessuali nel centrale quartiere londinese di Soho, e più esattamente nella chiesa di Nostra Signora dell’Assunzione a Warwick Street. La chiesa, si legge nel lungo comunicato della diocesi di Westminster rilanciata dal Catholic Herald, sarà data all’Ordinariato di Nostra Signora di Walsingham, costituito da Benedetto XVI per accogliere nella Chiesa Cattolica i fedeli anglicani che ne hanno fatto richiesta. Le cosiddette “Soho Masses” nella chiesa di Warwick Street erano state stabilite dalla diocesi quasi sei anni fa per rispondere alle “difficoltà e all’isolamento” vissuto dalle persone omosessuali e dalle loro famiglie e amici. “In questi anni - scrive mons. Nichols nella nota - la situazione delle persone omosessuali è cambiata sia socialmente che a livello legislativo” e “a questo punto, dopo sei anni di cura pastorale, è arrivato il momento per dare inizio ad una nuova fase”. L’arcivescovo ricorda, a questo proposito, che scopo delle Messe di Soho era quello di aiutare le persone omosessuali ad “entrare più pienamente nella vita della Chiesa, in particolare nelle esistenti strutture parrocchiali”. E poi precisa che un conto è “la cura pastorale” che viene sempre e comunque offerta ai fedeli, un altro è la “celebrazione regolare della Messa” il cui carattere “universale” deve essere sempre e chiaramente espresso come “la più alta preghiera dell’intera Chiesa”. Ecco perché l’arcivescovo chiede che il team preposto a celebrare le Messe di Soho due domeniche al mese focalizzi ora i suoi sforzi per la “cura pastorale” alle persone omosessuali. Compito di cura però - si legge nella nota - che non dovrà includere “l’organizzazione di Messe regolari”. Il tutto sarà ora gestito dai padri gesuiti della parrocchia della Immacolata Concezione in Farm Street. L’arcivescovo di Westminster annuncio alla fine della nota che la Chiesa Cattolica di Warwick Street sarà data per la Quaresima di quest’anno all’Ordinariato di Nostra Signora di Walsingham. "Siamo molto grati a Mons. Vincent Nichols per questo gesto di buona volontà e il supporto per l‘Ordinariato”, dice mons. Keith Newton, l‘Ordinario dell‘Ordinariato Personale. Che aggiunge: “La chiesa è un bellissimo esempio di architettura ecclesiastica in una zona molto centrale di Londra. Saremo chiamati a dare una forte testimonianza cristiana a coloro che frequentano la zona circostante di Soho. E’ dunque un luogo adatto per testimoniare come le tradizioni liturgiche e spirituali della tradizione anglicana possano fiorire in completa unione con la Chiesa cattolica. Ciò dimostra la nostra fervida speranza per la realizzazione del fine ultimo di tutto il lavoro ecumenico, il ristabilimento della piena comunione ecclesiale".

SIR

Commenti