IL NOSTRO PAPA. 'LA VIGNA DEL SIGNORE' SALUTA E RINGRAZIA BENEDETTO XVI - I MESSAGGI

Ci mancheranno le sue catechesi semplici ma profonde. Ci mancherà la sua gentilezza, la sua parola chiara ma forte. Preghiamo per la chiesa, perché lo Spirito Santo illumini le menti di chi dovrà nominare il suo successore. Santità preghi per noi.
Mara Sepiello

Il Signore non ti abbandonerà.
Brunella Esposito

Amatissimo Padre Santo Benedetto, la ringrazio in ginocchio e con una sofferenza immensa. Pregherò sempre per Lei, mi ha folgorato con la Sua fede ed è stato l'unica Luce e l'unica guida. Ancora grazie!
Laura

Santità grazie per tutto quello che ha fatto in questi anni, vi sarò vicina con la preghiera, e voi pregate per tutti noi!
Carmela

Posso comprendere il vostro dolore, perché amo il caro Papa Benedetto dal profondo del cuore, veramente come un padre, il padre che ho perso quando ero bambina. Anche se capisco e accolgo il suo gesto di profonda umiltà ed estrema onestà, verso la Chiesa, che è di Cristo, non dei Papi o nostra, è di Cristo e va servita al massimo livello, come la Sposa del Figlio di Dio. Però non posso pensare di non rivedere il suo viso tanto dolce, il suo sorriso che mi sapeva rincuorare, di non sentire più le sue parole, che tanto mi hanno arricchito spiritualmente! Perché, perché non è possibile che, magari dopo qualche mese, quando il nuovo Papa sarà entrato nel cuore dei fedeli, il caro Benedetto non torni a farsi vedere, magari in qualche celebrazione, seduto tra i vescovi o i cardinali? Io spero che il suo nascondimento non sia per sempre! Preghiamo tanto per lui! 
Le vogliamo tanto bene, Santità!
Licia Scapini

Un grazie grandissimo per questi 8 anni e per averci aiutato a guardare dentro di noi. Sarà molto difficile non vederti più e non sentire più la tua voce, mi consola sapere che sei però a pregare per noi...e che questa sofferenza di ora ci porterà a ritrovarci insieme nella "vita eterna" come la intendi tu, quando dici che " conoscenza"... Grazie, grazie e prega per noi, come io pregherò per te.
M. Luisa

Grazie Santo Padre Benedetto XVI per sempre, ci hai dato otto anni di grazia, ci hai convinto della ragionevolezza della fede, ci hai spiegato l'amore. Sarai sempre nella nostra preghiera. Grazie!
Corinna Perrucchini

Un'abbraccio Papa Benedetto! Che la Mamma Celeste e il Bambino Gesù Ti proteggano sempre.
Cristina Borghini

Amatissimo Papa, non posso che chiamarti così, poiché se in Terra il rappresentante di Cristo, anche se ancora per poco. Mi dispiace tanto che mi rivolgo al Signore per chiedere: come può un suo diretto rappresentante sulla Terra dare le dimissioni? Ma la risposta non ha tardato ad arrivare, tu Papa mio caro stai facendo la Sua santa volontà per il bene della Chiesa. Non posso che accettare la tua e la Sua volontà. Ti seguirò ovunque tu scelga di ritirarti, e sarò sempre in contatto con te, tramite la preghiera. continua. Con tanto amore filiale ti mando un abbraccio fraterno in Cristo Nostro Signore. Invoco una benedizione per me e la mia famiglia, e per il mondo intero. La pace sia con te amatissimo Papa Benedetto XVI!
Maria Bonaria Fanunza

Beatissimo e Amatissimo Padre!
Sinceramente non trovo le parole adeguate per esprimerLe la mia gratitudine così approfondita e il mio amore così cresciuto da non poter più misurare, nel corso di questi otto anni nel quale Lei è stato, e lo sarà per sempre, veramente “la lampada per i miei passi e la luce sul mio cammino”, non soltanto con le Sue parole da cui emanano il brillamento della Sapienza divina e il splendore dell’Amore divino, ma con la Sua persona che è la testimonianza viva e verace del Vangelo del nostro Signore Gesù Cristo, col Suo essere che è il specchio della Bontà di Dio vivente. Grazie, Santo Padre! Sono sempre con Lei nella preghiera, nella comunione dello Spirito che intercede per noi con gemiti inesprimibili, per pregare e vivere con Lei per il Signore e per la Chiesa.
Sua affettuosissima nel cuore di Maria immacolata,
Clara

Santo Padre!
Dopo il turbamento del primo momento per la notizia delle Sue dimissioni, ora sto riprendendo quota con sguardo di fede, sebbene con le lacrime nel cuore, poiché le ho voluto e le voglio tanto bene!
Sono qui, Santo Padre, per dirle il mio personale grazie per tutto il bene che ho ricevuto durante il suo pontificato, un magistero non da “umile servitore della vigna del Signore”, ma come sapiente Padre della Chiesa nella fede.
Ha veramente seminato molto! Ora il seme sparso in questo terreno arido del mondo, lentamente, misteriosamente e silenziosamente, sta maturando e porterà frutti abbondanti per il bene della Chiesa e del mondo intero nella Verità e nell’Amore!
Ogni giorno ho cercato di esserle vicina con la preghiera, anche se povera, per implorare da Dio, nostro Padre, la forza necessaria, la luce, il coraggio per affrontare tante fatiche, difficoltà, tanta sofferenza per la poca fedeltà di tanti fratelli, e anche mia…
Santo Padre, mi senta ora più che mai vicina con affetto riconoscente di figlia, ma soprattutto con un rinnovato e più vigoroso impegno nella preghiera. Grazie ancora Santo Padre Benedetto di tutto e anche della pace che sa trasmettere con la sua mitezza, il suo sereno distacco dalle glorie terrene.
L’esortazione ai Consacrati del 2 febbraio di quest’anno è per me come un “testamento” che cercherò, con l’aiuto della grazia, di passarlo in vita. Grazie, grazie ancora!!
Ora mi permetto di chiederle, Santo Padre, una Benedizione particolare, essendo una sua coetanea, che vive la sua consacrazione come Carmelitana Scalza nel Monastero San Giuseppe in Moncalieri da 61 anni, affinché sia vigile e non lasci mancare l’olio alla lampada, così da poter cantare in eterno la sua infinita misericordia.
Grazie! Con tanto affetto filiale,
Suor M. Assunta degli Angeli ocd

Per sempre grata a B16 che ci ha fatto intravedere il volto di Cristo.
Arcangela Tatulli

Santo Padre,
l'annuncio della sua rinuncia mi ha recato tanta tristezza; scompariva dal mio orizzonte umano una persona tanto amata e seguita. Le sue omelie, i suoi discorsi, i suoi scritti mi hanno sempre aiutato tanto nel mio cammino spirituale. Ho però ammirato tanto il suo senso di responsabilità, la sua umiltà. La sua fede granitica, la sua mitezza, la sua umiltà che emergono dalla sua persona e dalle sue parole sono un esempio che mi sprona ad amare sempre più il Signore e a servirlo nel servizio della carità e nella preghiera. Santità, sarà sempre presente nel mio pensiero e nella mia preghiera. Umilmente le chiedo la sua benedizione.
Suor Mariateresa Martinoli FSMP

Caro Benedetto ti voglio bene, prega per tutti noi, portaci nel tuo cuore dentro le tue attese per la Chiesa!
Teresa Stagnetto

Grazie Santo Padre, "umile lavoratore nella vigna del Signore", che ci ha accompagnati con amore in questi otto anni, invitandoci sempre più a vivere una vita vera, ricca di una gioia piena; una vita all'altezza dei desideri del nostro cuore. Le vogliamo tanto bene e saremo sempre con Lei!!! Grazie!!!
Mirko Farina

Santo Padre amatissimo,
la grandezza del Suo esempio, dall'inizio del Suo Pontificato, fino all'ultimo eroico gesto, segno chiaro di ascolto e amore alla Volontà di Dio, rimarrà sempre impressa nel mio cuore e sarà luce e forza nei momenti bui. Grazie di cuore perché mi ha mostrato la bellezza e la gioia di appartenere ad un Unico Amore, il Signore Gesù e alla Santa Madre Chiesa. Sarà per sempre la stella più luminosa del mio cielo! Il Signore La ricolmi della Sua benedizione!
Con affetto di figlia
Mariangela Di Tonno

“…si inginocchiò con tutti loro e pregò. Tutti scoppiarono in un gran pianto e, gettandosi al collo di Paolo, lo baciavano addolorati perché aveva detto loro che non avrebbero più visto il suo volto. E lo accompagnarono…” (At 20,36-38)
Carissimo, amatissimo Santo Padre Benedetto,
è con questa immagine nel cuore, allorché Paolo saluta i cristiani di Efeso in pianto perché “non avrebbero più rivisto il suo volto”, che desidero farle giungere il mio commosso, affettuoso, umile saluto.
Quanti sentimenti prorompono nel cuore in questi giorni: smarrimento e dolore per il Suo ritirarsi, e insieme profonda stima e affetto; riconoscenza a Dio per averci dato nella Sua persona un pastore buono, mite, fermo e pieni di misericordia, ma anche il desiderio ardente, se fosse possibile - pur nell’assoluto rispetto della Sua decisione -, di trattenerla ancora…
E finalmente la grande immensa gratitudine per quanto ha fatto per noi, per tutta la Chiesa durante il suo Pontificato. E, come ha saputo con amore raccogliere e condurre in questi anni, passati troppo in fretta, il gregge un po’ “orfano”del popolo di Dio, all’indomani della morte dell’altrettanto amato e grande Papa Giovanni Paolo II, così ora – lo sappiamo bene! – Ella non abbandona affatto le pecorelle che il Signore Gesù Le ha affidato otto anni fa.
Esse, come Maria di Betania ai piedi di Gesù, hanno ascoltato volentieri la Sua parola, sicure di essere condotte per i sentieri della verità e del bene attraverso il suo sapiente magistero, il quale non si esauriva nella sua parola, ma andava ben oltre: esso si incarnava nella sua stessa persona. Tanto che, rivolgendo lo sguardo su di lei, potevamo sentire nel nostro cuore risuonare quanto Gesù stesso diceva di sé: “Imparate da me che sono mite e umile di cuore”.
Santità, le mie parole sono troppo povere per esprimerle tutta la venerazione e il rispetto che provo per lei, anche perché incomparabilmente più grande è l’amore che Ella ci ha donato - e continuerà a donarci - con il suo Servizio, che d’ora in poi sarà soprattutto quello silenzioso e nascosto della preghiera. Grazie Santo Padre!
Qualche anno fa, quando venne a Torino in occasione della Ostensione della Santa Sindone, una mia consorella riuscì a baciarLe la mano – ne va ancora tutta fiera! - , ma io e altre non potemmo perché lontane: lo faccio ora spiritualmente con tanta filiale tenerezza, mentre umilmente chiedo, per me e i miei famigliari, la Sua Apostolica Benedizione e la Sua preghiera, tanto più preziosa quanto più si tratta della preghiera di un vero Padre che ci ha rigenerati nella fede e nella gioia del credere e del perdonare.
E, mentre ancora le chiedo perdono, con i miei fratelli e a nome dei miei fratelli e sorelle nella fede, di tante mie infedeltà e incoerenze, le prometto che anche io l’accompagnerò in questi giorni con il mio povero quotidiano ricordo orante, come sempre.
Con grande filiale affetto,
Suor M. Valeria ocd

Padre Santo,
permettimi di dirti ora quanto il mio cuore ha ripetuto ogni giorno di questi otto anni: "Grazie, mio dolce Cristo in terra".
Isabella Maria Jureidini

Santo Padre, Lei è la mia guida spirituale da molti anni. Prima attraverso i Suoi scritti , poi con il suo eccezionale ministero. Finché vivo Lei resterà la luce che mi conduce a Cristo.
Con infinita riconoscenza
Alessandra Vigi
Mi mancherai Grande Papa. Sei l'uomo che porta la croce con grande dignità e coraggio. Prega per me per favore.
@antonellam61

Caro Santo Padre siamo certi che sali sul monte per pregare per l'umanità bisognosa di pace e perdono divino. Ti siamo vicini.
Giuseppe Semino

"Nulla anteporre all'amore di Cristo" (San Benedetto)
Santo Padre, sono felicissimo di essere cristiano! Grazie per tutto!
Suo dev.mo
Moreno V.

Carissimo e adorato PAPA Benedetto XVI, il giorno che ho appreso dalla tv le tue dimissioni sono rimasta ammutolita, per tutto il giorno non ho pensato che a te, a questo inaspettato avvenimento e mi sono sentita improvvisamente disorientata, sola, triste...ho subito pensato a te, ho percepito la tua solitudine, la tua grande fatica quotidiana, a tutte le battaglie che hai dovuto affrontare in tutti questi anni… ah, se avessi potuto, anche solo per un istante vederti e chiederti come una piccola e umile serva: "Mio Signore cosa posso e devo fare per te"...anche se poco, avrei tanto desiderato poter alleviare la tua grande fatica, ma io sono solo una come tante...che ti ama e che ti adora, che spera sempre di poterti vedere almeno un giorno della sua vita e avere la possibilità e l'onore di poter baciare la tua mano santa e ringraziarti con tutto il cuore, per averci sempre guidato in questi tempi così' difficili...
Con Immenso affetto,
Cinzia Mezzacasa

Caro amato Papa,
in questi ultimi minuti del Suo Pontificato, io voglio dire a Lei, che Lei è una delle persone più amate nella mia vita. Io sono russo e sono incredulo, ma ero con Lei in ogni momento di questi 8 anni. Lei e Papa (anche papà!) non solo per cattolici, ma per tutti! Grazie per la Sua bellezza, la sua intelligenza, dolcezza e sincerità! Io la prego di non smettere di scrivere Suoi libri, perché non posso dimenticare come Lei ha detto cosa è successo a Tommaso d'Aquino quando ha smesso di scrivere. Mio caro Papa, auguro a Lei buon riposo, forte saluto e felicità! E noi prepariamo un regalo per il Suo compleanno.
Grazie, Santità, l'amerò per sempre.
Richard  

Pur avendo vissuto nella generazione del suo predecessore, posso dire che - anche se solo per 8 anni - il "mio" Papa siete stato voi...e per quanti dubbi o domande io ora non sia in grado di capire, la ringrazio di cuore. Di tutto.
Francesco U  

Carissimo e adorato Papa Benedetto XVI, Gesù e Maria vi amano.
Lucia Biolchini

Santo Cammino verso la Luce Eterna caro Papino! Ci incontreremo lassù!
Maria Mutter

Grazie Santo Padre per essere stato con noi in tutti questi anni. Ti vogliamo tanto bene.
Pamela Pascucci

Penso che non sia ancora tutto compiuto nel progetto di Dio, pregherò per lei Santo Padre e lei preghi per tutti noi.
Stefania Mittiga

Caro Santo Padre, solo ora capisco: Dio é vicino al Suo miglior Servo. Troppe anime in pericolo: Dio trionferà. Prego per Lei.
Letizia Marchica

Lo ricorderò sempre, gli devo una fede più lucida e forte; ma soprattutto resterà sempre nel cuore di Dio.
Maura Battaglia

Mi manca ogni giorno di più. Spero che avverta il mio e nostro affetto e la preghiera.
Laura

I tuoi insegnamenti sono il sale della mia vita. Ti voglio bene, grazie di tutto!
‏Lucia

Ti assistiamo e stiamo con te e ci teniamo in contatto con la forza di tutte le nostre preghiere in un unico battito che ognuno di noi ha dentro. Arrivederci Papa benedetto, ti stiamo vicini!
Un abbraccio
Matteo Campana

Non ci sono parole appropriate per dirti quanto mi manchi! Continuo a versare lacrime per te! Sarò sempre al tuo fianco. Non ti lascerò mai solo!!!! Coloro che ti odiano non ti lasceranno mai in pace ma sappi che puoi contare con l'amore, la preghiera e la testimonianza di tutti noi! Un abbraccio pieno di amore all'umile lavoratore nella vigna del Signore! Prega per noi!
Gloria C. Molinari

Lieber und verehrter Papa Benedetto XVI! Ich danke Gott für Ihr Leben, ich danke ihm, dass ich durch Ihre Bücher und Schriften immer mit Ihnen verbunden bleibe, sie sind mir so viel Wert und werden mich auch im Rest meines Lebens begleiten. Danke für Ihre Hingabe an die Kirche und Ihr Beispiel des Gehorsams. Treu dem Papst, treu der Kirche, aber mein Herz jubelt, wenn ich an Sie, meinen Papst denke, mit dem ich im Glauben gewachsen bin. Herzliche Glückwünsche und Gottes Segen!
Im Gebet verbunden,
Karin

Santità, Piazza San Pietro senza di lei non è più la stessa. Mi mancano le sue parole, i suoi Angelus, le sue cerimonie. Tra qualche giorno compirà i suoi 86 anni. Le giunga i miei più sinceri e devoti auguri. Che Dio la protegga e la mantenga a lungo. Preghi per noi.
Rita Capecchi

Le tue parole hanno spinto più in là il mio spirito...mai saprò come ringraziarti. Grazie per ogni tuo gesto.
Chicca

Una cum Papa nostro Benedicto!
Gianni Morcellini
 
Caro Benedetto XVI, non ti dimenticheremo mai, stiamo organizzando un Gruppo di Preghiera, "Figli spirituali di Benedetto XVI", attraverso il quale non solo pregare ma anche studiare, conoscere e mettere in pratica il Suo Magistero e diffonderlo.
Grazie di tutto amato Padre, ci benedica!

Dorotea - LDCaterina63
 
Ti ho seguito fin da quando eri cardinale; hai servito la Chiesa con la tua sapienza ed umiltà tutta la vita. Hai obbedito in tutto a Dio. Ci hai confermati nella Fede e ci hai aperto 'finestre impensabili' nella comprensione della parola. Il Signore è molto contento di te. Ti ama e anche noi ti amiamo tanto. Uniti in Dio dalla comunione dei Santi, auguro tanta serenità.
Maura

Amatissimo Papa nostro,
ever since I met you in 1997 and you spoke to me a few words, I have never forgotten what you told me or the impact your words have had on me. In you I see what I want to become - a good and faithful worker in the vineyard of the Lord. I miss you every day but I know that you have not forgotten the Church. May your sacrifice truly serve as a purification from the filth inside her that you so eloquently told us about during the Via Crucis just before you were chosen to lead the Church. You are in my thoughts and prayers. Stammi bene.
Alessandra Dee Crespo