mercoledì 25 gennaio 2012

Continua in Belgio l'indagine sui casi di abuso compiuti da ecclesiastici, perquisizioni negli ordini, nelle congregazioni e comunità religiose

Proseguono in Belgio le perquisizioni compiute dalle autorità inquirenti nell’ambito di quella che ormai viene chiamata “l’Operazione Calice-bis”, l’indagine sui casi cioè di abuso sessuale compiuti in seno ad una relazione pastorale. Dopo aver perquisito la scorsa settimana gli uffici di praticamente tutte le diocesi belghe (Malines-Bruxelles, Hasselt, Gand, Bruges, Tournai e Namur), l’agenzia della Conferenza episcopale belga Catho.be riferisce che le perquisizioni sono proseguite ed hanno avuto luogo negli ordini, nelle congregazioni e comunità religiose del Paese. Gli inquirenti, secondo quanto si legge nel lancio, stanno indagando “su eventuali casi di negligenza e non assistenza alle persone in pericolo in seno alla Chiesa”.

SIR
Il blog La Vigna del Signore non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001