mercoledì 25 gennaio 2012

Il Papa in Messico e a Cuba. L'indulto promesso da Raul Castro per 2900 prigionieri diventa effettivo. Tra loro liberati anche 4 italiani

L'annuncio c'era stato già il 24 dicembre. Ma ora l'indulto promesso da Raul Castro per quasi 3mila prigionieri è diventato effettivo. La concessione è stata data in occasione del viaggio apostolico, previsto dal 26 al 28 marzo, di Papa Benedetto XVI a Cuba, il secondo dopo quello del 1998 di Giovanni Paolo II. Così oggi 2900 carcerati sono tornati liberi. Tra di loro anche 4 italiani, che saranno rimpatriati. Due di loro erano stati condannati per traffico di droga, un altro per truffa e il quarto per un incidente stradale mortale. A giovare del provvedimento sono chi non è accusato di delitti "contro la sicurezza dello Stato", con più di 60 ani di età, i malati e i giovani senza precedenti penali. Restano quindi in prigione altri tre italiani, detenuti a Bayamo, a 900 chilometri ad est de L’Avana, in attesa dei risultati di un ricorso in appello.

Il Giornale.it
Il blog La Vigna del Signore non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001