venerdì 18 maggio 2012

Presidente della Focsiv: grati e onorati di essere ricevuti dal Papa. Nella 'Caritas in veritate' la bussola del nostro impegno per promozione umana

Domani, in occasione del suo 40° compleanno, i membri della Focsiv saranno ricevuti in udienza da Benedetto XVI. “Siamo grati e onorati di essere ricevuti dal Santo Padre - dice il presidente Focsiv Gianfranco Cattai -. Quarant’anni fa si costituiva la nostra Federazione sull‘onda del fermento che mosse il laicato cristiano dopo il Concilio Ecumenico Vaticano II, e come risposta all‘Enciclica 'Populorum Progressio' di Paolo VI dedicata alla cooperazione tra i popoli e al problema dei Paesi in via di sviluppo. Quarant’anni dopo intendiamo rinnovare il nostro impegno al servizio dei popoli e degli ultimi nel mondo. Un impegno volto a rimuovere le cause che generano ingiustizie e violenze, mosso dal desiderio di promozione umana, che oggi ha nell’Enciclica di Benedetto XVI 'Caritas in veritate' la sua bussola”. Cattai ricorda anche “le numerose iniziative previste nel corso del 2012 in tutta Italia per approfondire i tanti spunti forniti al volontariato internazionale dalla 'Caritas in veritate'”. Per evocare simbolicamente l’impegno della Federazione, in particolare sul tema del diritto al cibo, al Papa sarà donato il riso della campagna di sensibilizzazione “Abbiamo Riso per una cosa seria” con cui, domani e domenica, in 800 piazze italiane Focsiv festeggerà questo 40° compleanno grazie all’impegno di oltre 3mila volontari.

SIR
Il blog La Vigna del Signore non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001