venerdì 18 maggio 2012

Superiore dei lefebvriani francesi: facciamo astinenza da internet e preghiamo perchè i vescovi siano illuminati per la buona battaglia della Fede

Dopo le fughe di notizie sul web che hanno creato molte polemiche nei giorni scorsi, e il giorno dopo un comunicato del Vaticano che sottolinea la necessità di "ulteriori discussioni" prima di giungere ad un eventuale accordo, il superiore francese della Fraternità Sacerdotale San Pio X propone, per i prossimi, decisivi giorni, la "astinenza da internet" ai suoi confratelli tradizionalisti. "Oso formulare l'auspicio, in questi giorni che precedono la feste di Pentecoste, che i responsabili dei forum accettino di chiudere i loro forum", scrive l'abate Regis de Cacqueray. "Se li lasciano aperti, che coloro che intervengono si astengano dall'andarci e, se ci vanno comunque, non si attendano di snidare la verità nella miriade di messaggi che vi si scambiano. Spingiamoci a fare astinenza da internet (un'eccellente penitenza da offrire!) - prosegue il superiore francese in una nota pubblicata, appunto, su internet - e approfittiamo del tempo che così si risparmierà per rileggere i grandi libri di mons. Lefebvre. Preghiamo di più e meglio concludendo con fervore la grande crociata dei rosari chiesa dal nostro superiore generale". Sullo sfondo di un possibile accordo con Roma e di una probabile spaccatura in seno ai lefebvriani, de Cacqueray implora "il Cielo" per "il nostro superiore generale, per i suoi assistenti, per i nostri vescovi, affinché siano loro accordate le grazie della luce e della forza di cui hanno bisogno per rimanere fermi nella buona battaglia della Fede, in queste circostanze così difficili. Domandiamo anche queste grazie per noi e gli uni per gli altri perché tutti noi ne abbiamo il più grande bisogno".

TMNews
Il blog La Vigna del Signore non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001