Anno della fede. Solenne apertura in tutte le diocesi della Slovacchia. Dalla CEI il sito 'EduCat', nuova forma di accesso digitale ai catechismi

Tutte le diocesi slovacche celebreranno domani la solenne apertura dell’Anno della fede con Messe ed eventi a cui tutti i fedeli sono invitati a partecipare. L’arcidiocesi di Bratislava offrirà Messe mensili dedicate ai dodici articoli del Credo apostolico mentre la diocesi di Banská Bystrica invita a partecipare ad un ciclo di catechesi sul tema “Apprendere la fede partendo dal Vangelo”. Il vescovo della diocesi di Spis, mons. Stefan Secka, ha pubblicato un’Istruzione con 21 raccomandazioni sulla celebrazione dell’Anno della fede e sull’Anno dei Santi Cirillo e Metodio, allo scopo di aiutare i fedeli a “riscoprire il tesoro della fede e testimoniare con gioia questa esperienza”. I redentoristi, in collaborazione con diversi movimenti laicali, organizzano in varie parti della Slovacchia dodici lectio sul tema “Scoprire Cristo” dedicate a coloro che “vogliono rinnovare la propria fede e a quanti sono ancora in ricerca”. L’inizio di tutte le attività è fissato simbolicamente per domani, giorno di inizio dell’Anno della fede.
In occasione dell’apertura dell’Anno della fede, domani arriva www.educat.it, un sito che offre a tutti i navigatori una nuova forma di accesso digitale ai catechismi, anche in linea con le nuove richieste dalla didattica di bambini e ragazzi. Ideato e realizzato dalla segreteria generale della CEI - che l’ha voluto per iniziare idealmente l’Anno della fede -, Sl sito ha visto lavorare insieme Ufficio catechistico nazionale e lo staff del Servizio informatico/Seed. “Il sito - spiega mons. Mariano Crociata, segretario generale della CEI - presenta tutti i testi dei catechismi, sia in versione navigabile, sia in versione sfogliabile, le note e, cosa più importante, l’intero apparato sinottico con il Catechismo della Chiesa cattolica”. “Oltre ai collegamenti incrociati tra i diversi testi - prosegue mons. Crociata -, il sito offre la possibilità di accedere direttamente a tutte le citazioni della Bibbia, sia nella versione CEI del 2008 sia in quella del 1974”. I testi sono accessibili mediante navigazione e indice tematico, grazie a un motore di ricerca completo ed esteso a tutti i testi di corredo. Una speciale barra di navigazione consente all’utente di mantenere memoria delle proprie visite, attivare un segnalibro, fare stampe personalizzate. Il sito, integralmente accessibile, può essere consultato attraverso i tablet e sarà presto disponibile anche in forma di App. In realtà, chiarisce mons. Crociata, “i vescovi e le comunità diocesane in Italia si sono molto impegnati da oltre un quarantennio a tradurre pastoralmente la teologia e le indicazioni pastorali del Concilio Vaticano II, specialmente nell’ambito catechistico”. Il Documento di base “Il rinnovamento della catechesi”, e i susseguenti catechismi Cei, le tante note sul loro utilizzo, sulla formazione dei catechisti e sul “primo annuncio” e sull’iniziazione cristiana, sono, per il segretario generale della Cei, “un vero ‘tesoro’ catechistico, che culmina nel Catechismo degli adulti ‘La verità vi farà liberi’, autentica ‘mediazione’ del Catechismo della Chiesa Cattolica”. “Con il sito www.educat.it viene raccolto quel prezioso materiale che ora, attraverso le funzionalità informatiche, si arricchisce della possibilità di ricerca e confronto”, evidenzia il presule. Mons. Crociata conclude la presentazione del sito, citando le parole di Benedetto XVI, nella Lettera Apostolica "Porta Fidei": “Desideriamo che questo Anno susciti in ogni credente l’aspirazione a confessare la fede in pienezza e con rinnovata convinzione, con fiducia e speranza. Riscoprire i contenuti della fede professata, celebrata, vissuta e pregata, e riflettere sullo stesso atto con cui si crede, è un impegno che ogni credente deve fare proprio, soprattutto in questo Anno”. 

SIR

Commenti