Il Papa in Libano. Le forze di sicurezza del Paese avrebbero sventato un attentato. Alcuni dei responsabili arrestati poco prima della Messa a Beirut

Le forze di sicurezza libanesi avrebbero sventato un attentato durante il recente viaggio apostolico di Papa Benedetto XVI nel paese dei cedri. È quanto riferisce il sito d’informazione Elnashra, vicino agli sciiti di Hezbollah, che cita fonti "di alto livello". L’attentato sarebbe stato messo a punto da due cellule e i membri di una di esse sarebbero stati arrestati proprio nella mattinata di domenica 16 settembre, mentre il Santo Padre stava per celebrare la Messa sul lungomare di Beirut. Secondo il sito, le autorità di sicurezza libanesi avrebbero avuto informazioni secondo cui l’attentatore si sarebbe infiltrato come un agente della sicurezza e hanno perciò dispiegato, durante gli spostamenti del Papa, agenti apparentemente armati, ma in realtà privi di munizioni. Il sito riferisce infine che le autorità del Vaticano sarebbero state tenute pienamente al corrente della situazione di sicurezza nel paese.

Vatican Insider

Commenti