sabato 14 gennaio 2012

Giornata Mondiale della Gioventù 2013. Rinnovato il sito ufficiale. Applicazione per seguire il cammino dei simboli della GMG su cellulare e tablet

Con alcune novità rispetto alle edizioni precedenti svoltesi in altre città del mondo, è stata rinnovata la pagina web della XXVIII Giornata Mondiale della Gioventù (www.rio2013.com), che si terra nel 2013 a Rio de Janeiro, in Brasile. Anche se finora il contenuto è disponibile solo in lingua portoghese, spagnola e inglese, questa “piazza grande” per i giovani internauti cattolici di tutto il mondo offre notizie ed altre informazioni utili per seguire i preparativi dell’incontro con Papa Benedetto XVI nella città “carioca”. Una delle novità è la voce "Segui la Croce". L’applicazione si presenta come “uno strumento ufficiale della GMG Rio2013”, che offre ai giovani di tutto il mondo la possibilità “di accompagnare tramite cellulare o tablet passo per passo il giro dei simboli della GMG (la croce peregrina e l’icona di Nostra Signora) per il Brasile”. Come specifica la pagina web, l’applicazione è gratuita e può essere scaricata già dal sito. Sviluppata dal dipartimento di Tecnologia dell’informazione della comunità cattolica Canção Nova su richiesta degli organizzatori di Rio2013, l’applicazione è disponibile da subito per gli utenti di iPhone, iPad ed iPod. In breve, promette il sito, verrà lanciata anche la versione per i Tablet e smartphone con la piattaforma Android. Gli utenti potranno fra l’altro interagire con gli amici tramite Twitter e Facebook o accedere ad esclusive gallerie fotografiche. Grazie al pellegrinaggio della Croce dei giovani e dell’icona della GMG, sbarcate nel Paese il 18 settembre scorso, il “Brasile vive già il clima della Giornata”, prosegue il messaggio del sito. In preparazione a Rio 2013, i simboli faranno il giro di tutte le diocesi brasiliane e dei Paesi del “Cono Sud”, cioè dell’America del Sud.

Zenit
Il blog La Vigna del Signore non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001