martedì 31 gennaio 2012

Nomine di Benedetto XVI nella diocesi di Roma: mons. Filippo Iannone vicegerente, Matteo Maria Zuppi e Lorenzo Leuzzi vescovi ausiliari

Benedetto XVI ha proceduto alle nomine di mons. Filippo Iannone, finora vescovo di Sora-Aquino-Pontecorvo, a vicegerente della diocesi di Roma (Italia) conferendogli la dignità di arcivescovo, e di mons. Matteo Maria Zuppi e mons. Lorenzo Leuzzi a vescovi ausiliari della stessa diocesi. Nato a Napoli nel 1957 ed entrato nell’Ordine dei carmelitani nel 1976, mons. Iannone è stato ordinato sacerdote nel 1982. Dal 2001 vescovo ausiliare di Napoli, nel 2009 è stato preposto alla diocesi di Sora-Aquino-Pontecorvo. Attualmente è anche membro del Supremo Tribunale della Segnatura Apostolica. Mons. Zuppi (Roma, 1955) è attualmente parroco della parrocchia Santi Simone e Giuda in Torre Angela e prefetto della XVII Prefettura. Mons. Leuzzi (Trani, 1955) è direttore dell’Ufficio pastorale universitaria del vicariato di Roma e cappellano della Camera dei deputati. I due vescovi ausiliari saranno consacrati il 14 aprile. Lo rende noto il Vicariato di Roma che conferma, con una dichiarazione del card. Agostino Vallini, la scelta di mantenere mons. Leuzzi quale direttore dell’Ufficio per la pastorale universitaria del Vicariato di Roma. "Da vescovo, titolare della sede di Cittanova - ha affermato Vallini - conserva la responsabilità della Pastorale universitaria e succede a monsignor Brambilla come delegato per la Pastorale sanitaria". Nella nota, il cardinale vicario parla anche del vescovo Iannone, nominato dal Papa nuovo vicegerente della diocesi di Roma. "Ha un carattere mite e accogliente - ha detto di lui il card. Vallini - unito a una grande esperienza e competenza".

SIR, Agi

NOMINA DEL VICEGERENTE DELLA DIOCESI DI ROMA (ITALIA)

NOMINA DI AUSILIARI DELLA DIOCESI DI ROMA (ITALIA)
Il blog La Vigna del Signore non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001