lunedì 23 aprile 2012

Sabato e domenica la presa di possesso di titoli e diaconie dei cardinali Grech, Becker, Monteiro de Castro e Hon, creati lo scorso 18 febbraio

Il cardinale agostiniano Prosper Grech, ha preso possesso, nel pomeriggio di sabato 21 aprile, della diaconia di Santa Maria Goretti. Dopo il rituale bacio del crocifisso sulla soglia della chiesa romana nel quartiere Trieste, il porporato maltese, docente emerito di varie università romane e consultore della Congregazione per la Dottrina della Fede, ha presieduto la concelebrazione eucaristica. Hanno concelebrato il parroco, don Santiago Alonso, con i vicari parrocchiali e sacerdoti agostiniani. Ha diretto il rito mons. Cihak, cerimoniere pontificio. Il cardinale gesuita Karl Becker ha invece preso possesso, nella mattina di ieri, della diaconia di San Giuliano Martire. Il porporato tedesco, docente emerito della Pontificia Università Gregoriana e consultore della Congregazione per la Dottrina della Fede, ha presieduto la celebrazione eucaristica con l’arcivescovo gesuita Luis Francisco Ladaria Ferrer, segretario della Congregazione per la Dottrina della Fede, con altri officiali del dicastero e sacerdoti della comunita dei gesuiti, il parroco don Luigi Lani, i collaboratori parrocchiali e altri presbiteri del clero di Roma e del collegio scozzese. Erano presenti, tra gli altri, l’ambasciatore tedesco presso la Santa Sede, Schweppe, e alcune religiose in rappresentanza delle comunità femminili presenti sul territorio. Nella chiesa erano esposte le reliquie di San Giuliano martire, custodite nella cattedrale di Sora. Ha diretto il rito mons. Karcher, cerimoniere pontificio. Sempre ieri, il card. Manuel Monteiro de Castro, Penitenziere maggiore, ha preso possesso della diaconia di San Domenico di Guzman, nella chiesa romana nel quartiere della Bufalotta. Hanno concelebrato, tra gli altri, il cardinale Antonio Canizares Llovera, prefetto della Congregazione per il Culto Divino e la Disciplina dei Sacramenti, il parroco, monsignor Giulio Giuseppe Villa, officiali della Congregazione per i vescovi, dove Monteiro de Castro aveva svolto il suo servizio come segretario dal luglio 2009 al gennaio scorso, e della Penitenzieria Apostolica. Ha diretto il rito mons. Camaldo, cerimoniere pontificio. Anche il cardinale John Tong Hon, vescovo di Hong Kong, ha preso possesso nella mattina di ieri, del titolo Regina Apostolorum, nella basilica romana al quartiere ostiense. Hanno concelebrato una ventina di sacerdoti, tra i quali il parroco paolino don Mario Conti, con il superiore generale della Società San Paolo, don Silvio Sassi, e il provinciale per l’Italia, don Vincenzo Marras, e padre Sergio Ticozzi, da oltre quarant’anni missionario del Pime a Hong Kong. Erano presenti rappresentanti dei vari rami della famiglia paolina, tra i quali la superiora delle Pie Discepole del Divin Maestro, suor Regina Cesarato. Ha diretto il rito mons. Kwambamba Masi, cerimoniere pontificio.

L'Osservatore Romano
Il blog La Vigna del Signore non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001