mercoledì 20 giugno 2012

Donato a Benedetto XVI il primo veicolo elettrico completamente made in Italy, da lui messa a disposizione della Sala Stampa della Santa Sede

Una nuova macchina elettrica a due posti è stata regalata al Papa, che l'ha poi messa a disposizione, tramite l'Apsa (Amministrazione del Patrimonio della Sede Apostolica), della Sala Stampa della Santa Sede. A regalare l'auto, presentata oggi ai giornalisti, è stata l'azienda di Prato NWG. La NWG Zero, di colore bianco, è targata 'SCV 0173', ed è il primo veicolo elettrico completamente made in Italy. La macchina elettrica è stata consegnata oggi dai fondatori dell'azienda toscana, Francesco D'Antini e Antonio Rainone, e dall'amministratore delegato, Massimo Casullo alla presenza di Federico Lombardi e Ciro Benedettini, rispettivamente direttore e vice direttore della Sala Stampa, mons. Luigi Mistò, segretario dell'Apsa. Quest'ultimo ha anche 'benedetto' l'auto durante una breve cerimonia. "La particolare sensibilità che Benedetto XVI mostra a riguardo della difesa e salvaguardia dell'ambiente - ha dichiarato l'amministratore delegato, Massimo Casullo, costituisce, per noi che lavoriamo nel settore della green economy, un motivo di grande incoraggiamento e fonte di ispirazione". Nata a Prato nel 2003, con oltre settemila impianti installati nel paese in tre anni, NWG è tra le più importanti realtà italiane della green economy. La NWG zero a due posti costa 24mila euro (batterie comprese) ed ha un'autonomia a piena carica di 140 chilomentri. Dal gennaio 2012 ne sono stati richiesti già 500 esemplari.

TMNews
Il blog La Vigna del Signore non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001