L'annuncio di Benedetto XVI: il 18 febbraio un Concistoro nel quale nominerò 22 nuovi cardinali. 18 nuovi elettori, fra cui 10 curiali e 7 italiani

“Con grande gioia, annuncio che il prossimo 18 febbraio terrò un Concistoro nel quale nominerò 22 nuovi membri del Collegio cardinalizio”: importante annuncio di Benedetto XVI prima della recita all’Angelus nella Solennità dell’Epifania. Il Papa ha ricordato che i cardinali hanno il compito di aiutare il Successore di Pietro “nello svolgimento del suo Ministero di confermare i fratelli nella fede e di essere principio e fondamento dell’unità e della comunione nella Chiesa”. Quindi, ha letto ai pellegrini in Piazza San Pietro i nomi dei futuri porporati. Tra i nuovi cardinali con incarichi nella Curia Romana, mons. Fernando Filoni, prefetto della Congregazione per l’Evangelizzazione dei Popoli, mons. Manuel Monteiro De Castro, Penitenziere Maggiore; mons. Santos Abril y Castelló, arciprete della Basilica papale di Santa Maria Maggiore, mons. Antonio Maria Vegliò, presidente del Pontificio Consiglio della Pastorale per i Migranti e gli Itineranti, mons. Giuseppe Bertello, presidente della Pontificia Commissione per lo Stato della Città del Vaticano e presidente del Governatorato vaticano, mons. Francesco Coccopalmerio, presidente del Pontificio Consiglio per i testi legislativi, mons. Joâo Braz de Aviz, prefetto della Congregazione per gli Istituti di Vita Consacrata e le Società di Vita Apostolica, mons. Edwin Frederik O’Brien, Pro-Gran Maestro dell’Ordine Equestre del Santo Sepolcro di Gerusalemme, mons. Domenico Calcagno, presidente dell’Amministrazione del Patrimonio della Sede Apostolica e mons. Giuseppe Versaldi, presidente della Prefettura degli Affari economici della Santa Sede. Dalle diocesi, saranno creati cardinali Sua Beatituydine George Alencherry, arcivescovo maggiore di Ernakulam-Angamaly dei Siro malabaresi, mons. Thomas Christopher Collins, arcivescovo di Toronto, mons. Dominik Duka, arcivescovo di Praga, mons. Willem Jacobus Eijk, arcivescovo di Utrecht; mons. Giuseppe Betori, arcivescovo di Firenze, mons. Timothy Michael Dolan, arcivescovo di New York, mons. Rainer Maria Woelki, arcivescovo di Berlino, mons. John Tong Hon, vescovo di Hong Kong. Il Papa ha deciso, inoltre, “di elevare alla dignità cardinalizia un venerato presule, che svolge il suo ministero di pastore e padre di una Chiesa, e tre benemeriti ecclesiastici, che si sono distinti per il loro impegno a servizio della Chiesa”: l’arcivescovo maggiore di Făgăraş e Alba Iulia, Lucian Mureşan, mons. Julien Ries, professore emerito di storia delle religioni all’Università Cattolica di Lovanio; padre Prosper Grech, consultore presso la Congregazione per la Dottrina della fede e il padre gesuita Karl Becker, docente emerito della Pontificia Università Gregoriana. “I nuovi cardinali – ha concluso - provengono da varie parti del mondo e svolgono diversi ministeri a servizio della Santa Sede o a contatto diretto con i fedeli quali Padri e Pastori di Chiese particolari”.

Radio Vaticana

ANNUNCIO DI CONCISTORO PER LA CREAZIONE DI NUOVI CARDINALI

Commenti