giovedì 25 ottobre 2012

Il Papa: arte e fede, un binomio che accompagna la Chiesa e la Santa Sede da duemila anni, che anche oggi dobbiamo valorizzare maggiormente nell’impegno di portare agli uomini del nostro tempo l’annuncio del Vangelo, del Dio che è Bellezza e Amore infinito

Questo pomeriggio, nell’Aula Paolo VI, alla presenza del Santo Padre Benedetto XVI ha avuto luogo la proiezione del film documentario "Arte e fede - Via Pulchritudinis", realizzato dal Governatorato dello Stato della Città del Vaticano - Direzione dei Musei Vaticani in collaborazione con la televisione polacca TBA, e prodotto dall’ambasciatore Przemysław Jan Häuser. “Un contributo specifico e qualificato dei Musei Vaticani all’Anno della fede”. Così il Papa, parlando subito dopo la proiezione, ha definito il film. Settanta minuti di racconto per immagini di 2000 anni di storia della Chiesa e dell’arte. La visita ai Musei Vaticani per le molte persone che arrivano a Roma rappresenta “il contatto maggiore, a volte unico, con la Santa Sede”, per questo, ha detto il Papa, si tratta di “un’occasione privilegiata per conoscere il messaggio cristiano”. “Si potrebbe dire che il patrimonio artistico della Città del Vaticano costituisce una sorta di grande 'parabola' mediante la quale il Papa parla a uomini e donne di ogni parte del mondo, e quindi di molteplici appartenenze culturali e religiose, persone che magari non leggeranno mai un suo discorso o una sua omelia”. Nel suo intervento, Benedetto XVI, parlando anche in polacco in omaggio alla delegazione della Polonia presente alla proiezione, ha definito il linguaggio dell’arte “un linguaggio parabolico, dotato di una speciale apertura universale”: “La 'via Pulchritudinis' è una via capace di guidare la mente e il cuore verso l’Eterno, di elevarli fino alle altezze di Dio.” La pellicola, prodotta dall’ambasciatore del Sovrano Militare Ordine di Malta e che verrà distribuita in dieci lingue, rende inoltre omaggio all’impegno dei Pontefici “per la conservazione e la valorizzazione del patrimonio artistico”: aspetto che il Papa ha rilevato assieme all’impegno, in epoca contemporanea, “per un rinnovato dialogo della Chiesa con gli artisti”. Dialogo, ha spiegato ancora, egregiamente rappresentato proprio dalla collezione dei Musei Vaticani, la cui dimensione potrebbe essere definita “evangelizzante”. Il Papa ha poi citato l’impegno in questa direzione di Giovanni Paolo II: “Sono lieto, in particolare, di rendere omaggio alla grande sensibilità per il dialogo tra arte e fede del mio amato Predecessore il Beato Giovanni Paolo II: il ruolo che la Polonia occupa in questa produzione attesta i suoi meriti in questo campo”. “Arte e fede: un binomio che accompagna la Chiesa e la Santa Sede da duemila anni, è stata la conclusione del Papa, un binomio che anche oggi dobbiamo valorizzare maggiormente nell’impegno di portare agli uomini e alle donne del nostro tempo l’annuncio del Vangelo, del Dio che è Bellezza e Amore infinito”.

Radio Vaticana

PROIEZIONE DEL FILM DOCUMENTARIO "ARTE E FEDE" VIA PULCHRITUDINIS" - il testo integrale del discorso del Papa

FILM: “ARTE E FEDE. VIA PULCHRITUDINIS”
 

Il blog La Vigna del Signore non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001