giovedì 25 ottobre 2012

I lefebvriani espellono il vescovo Richard Williamson: decisione dolorosa ma necessaria per la preoccupazione del bene comune della Fraternità San Pio X e del suo buon governo

Il controverso vescovo britannico Richard Williamson è stato espulso dalla Fraternità Sacerdotale San Pio X. La decisione, lungamente preparata, è stata comunicata dalla stessa Fraternità in un comunicato diffuso ieri mattina. "Avendo preso le distanze dalla direzione e dal governo della Fraternità Sacerdotale San Pio X da diversi anni, e rifiutando di manifestare il rispetto e l'obbedienza dovute ai suoi superiori legittimi - si legge nella nota - mons. Richard Williamson è stato dichiarato escluso dalla Fraternità San Pio X con decisione del superiore generale e del consiglio il quattro ottobre 2012. Gli era stata accordata un'ultima scadenza per sottomettersi, alla scadenza della quale egli ha annunciato la diffusione di una 'lettera aperta' nella quale domanda al superiore generale di dimettersi. Questa decisione dolorosa - prosegue il comunicato - si è resa necessaria per la preoccupazione del bene comune della Fraternità San Pio X e del suo buon governo, conformemente a quanto mons. Lefebvre deunciava: 'E' la distruzione dell'autorità. Come può esercitarsi l'autorità se deve domandare a tutti i membri di partecupare all'esercizio dell'autorità?'".

TMNews
Il blog La Vigna del Signore non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001