Mons. Tagle: la creazione a cardinale non è per me come individuo ma è per la Chiesa di Manila e la Chiesa delle Filippine. Non sono ben preparato per ricevere questo onore dal Santo Padre!

"Non sono ben preparato per ricevere questo onore dal Santo Padre! E' un segno di fiducia e per me è un'esperienza spirituale". E' il commento di mons. Luis Antonio Tagle (foto), arcivescovo di Manila nelle Filippine, nonché vicepresidente della commissione per il Messaggio del Sinodo dei vescovi, all'annuncio che il Papa ha fatto ieri del Concistoro con il quale, il prossimo 24 novembre lo creerà cardinale assieme ad altri cinque presuli. "Quando il Segretario di Stato mi ha chiamato per comunicarmi la decisione del Papa - ha raccontato Tagle ai microfoni di Radio Vaticana - volevo rispondere con le parole della preghiera prima della Comunione: 'non sono degno di partecipare alla tua mensa...'. Però ho sentito anche che qualcuno, più grande di me, è venuto a chiamarmi". "Questa chiamata - ha detto Tagle - non è per me come individuo ma è per la Chiesa di Manila e la Chiesa delle Filippine".

TMNews
 

Commenti