Fraternità San Pio X: la stampa parla di una risposta positiva di mons Fellay, la realtà è diversa. Si tratta di una tappa, non una conclusione

I lefebvriani commentano con cautela l'odierna dichiarazione del Vaticano circa l'ultima risposta dottrinale fornita dai tradizionalisti in vista del pieno reintegro nella Chiesa Cattolica. "La stampa - afferma la casa generalizia della Fraternità Sacerdotale San Pio X in una nota ufficiale - annuncia che mons. Bernard Fellay ha indirizzato una 'risposta positiva' alla Congregazione per la Dottrina della fede, e che di conseguenza la questione dottrinale è ormai risolta tra la Santa Sede e la fraternità San Pio X. La realtà è diversa. Nella lettera del 17 aprile 2012, il superiore generale della Fraternità San Pio X - precisa la nota - ha risposto alla richiesta di chiarimento che gli aveva fatto, il 16 marzo, il cardinale William Levada, in merito al preambolo dottrinale consegnato il 14 settembre 2011. Come indica il comunicato stampa della Congregazione per la Dottrina della fede, diffuso oggi, il testo di questa risposta 'sarà esaminato dal dicastero e successivamente sottoposto al giudizio del Santo Padre'. Si tratta, dunque, di una tappa e non di una conclusione".

TMNews

Commenti

Caterina63 ha detto…
la risposta è positiva.... ma è ovvio che si tratta di una tappa, non di una conclusione ^__^
mi piace vederlo come un CONCEPIMENTO
da un SI' che cambiò la nostra storia, seguono i nostri "sì" o i nostri "no"... se è un "sì" avviene il concepimento, una incarnazione... dopo segue la gestazione... dopo il parto.... Laughing
ma da un "no" si chiude ogni concepimento, questa era la nostra angosciosa attesa...
ora che il Sì è stato pronunciato, lasciamo compiersi anche la gestazione....
;-) attendiamo ora fiduciosi il buon esito di questa gravidanza augurandoci che non ci siano aborti o malformazioni.... il "sì" era opera della volontà dell'Uomo, ora il resto è anche nelle mani di Dio....

Viva il Papa!!