Alla mostra 'I colori della biodiversità' anche il primo miele raccolto negli alveari della fattoria del Papa. La Fondazione Campagna Amica domenica all'Angelus

Dalle patate viola alle melanzane rosse, dalle mele grigie al cece nero fino ai pomodorini zebrati: sono questi 'I colori della biodiversità' al centro della mostra organizzata dalla Fondazione Campagna Amica dove ci sarà anche il primo miele raccolto negli alveari della fattoria del Santo Padre collocati dagli agricoltori della Coldiretti. Un'iniziativa organizzata in occasione della Giornata della Salvaguardia del Creato con migliaia di pellegrini domenica 23 settembre dalle 9.30 in piazza Cavallotti a Castel Gandolfo per l'Angelus del Papa. Un appuntamento per sottolineare l'importanza della difesa dell'ambiente durante il quale gli agricoltori della Coldiretti doneranno a Papa Benedetto XVI una vigna per la fattoria pontificia. Un omaggio, quello della vigna, che si richiama alle prime parole ai fedeli pronunciate il 19 aprile 2005 da Benedetto XVI, appena eletto pontefice, quando si definì "un umile lavoratore nella vigna del Signore", alludendo a un'umiltà prima di tutto intellettuale che tanto spesso lo ha portato a ripetere che la scienza non può considerarsi autosufficiente, ma dovrebbe avere l'umiltà e il coraggio di aprirsi al mistero di Dio. Gli agricoltori provenienti dalle diverse regioni parteciperanno alla Santa Messa nella parrocchia Pontificia San Tommaso da Villanova antistante alla residenza del Papa Benedetto XVI e assisteranno all'Angelus. La manifestazione sarà preceduta sabato 22 settembre alle 17.00 a Rocca di Papa, al centro di spiritualità e convegni Mondo Migliore, dal workshop 'Riconoscere le ferite della terra per sanarle - La guarigione nasce da un cuore che ama - Gesti concreti' con padre Renato Gaglianone, mons. Carlo Rocchetta, Carlo Borgomeo e Sergio Marini.
 
LaPresse News

Commenti