venerdì 11 maggio 2012

Il Papa ad Arezzo, La Verna e Sansepolcro. Da cardinale era un visitatore appassionato delle bellezze artistiche e paesaggistiche della Toscana

Da Papa ci mette piede domenica per la prima volta, visitando Arezzo, La Verna e Sansepolcro, ma da cardinale Joseph Ratzinger era un visitatore appassionato delle bellezze artistiche e paesaggistiche della Toscana. Le claustrali del Monastero di Santa Maria a Rosano (foto), che lo hanno ospitato spesso, hanno raccontato delle sue visite sul settimanale cattolico regionale Toscana Oggi in occasione della Elezione al Soglio Pontificio. Era il 1985, quando il card. Ratzinger visitò per la prima volta Rosano. Fu per la professione solenne di una novizia. Da allora era solito tornare spesso nel monastero, soprattutto in occasione della Solennità del Corpus Domini, per celebrare la Messa e portare in processione il Santissimo Sacramento. Nel 2001 poi scelse l'abbazia per celebrare con il fratello il 50° anniversario di Ordinazione sacerdotale. "Abitualmente nelle sue visite - hanno raccontato le claustrali - era accompagnato dal suo segretario monsignor Josef Clemens e da Alfredo, il fidatissimo autista. Giungeva nel tardo pomeriggio del sabato e ripartiva la domenica pomeriggio. Verso sera amava fare una lunga passeggiata sul poggio o nei campi".

Agi
Il blog La Vigna del Signore non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001